Distribuzione dispositivi filtranti alla cittadinanza

Pubblicata il 23/03/2020

DISTRIBUZIONE GRATUITA AI COMUNI - La Regione Veneto ha destinato al nostro Comune un primo lotto di mascherine di 400 pezzi. Nei prossimi giorni dovrebbe continuare la fornitura di altri pezzi per arrivare a coprire tutti i nuclei famgliari del nostro Comune. Le prime mascherine arriveranno questa mattina Lunedì 23.03. Già oggi pomeriggio i volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile inizieranno a preparare le confezioni da distribure nei sacchetti donati dal nostro concittadino Alessandro Zorzetto cotitolare della società "Battistella" di San Donà di Piave che ringraziamo sinceramente.

DISTRIBUZIONE GRATUITA AI CITTADINI - La distribuzione avverrà nella modalità porta a porta da parte dei volontari di Protezione Civile e da personale del Comune al fine di evitare assembramenti, attraverso una busta contenente per il momento 1 mascherina per ogni nucleo famigliare. In tal modo garantiremo nell'immediato a tutte le famiglie almeno una mascherina. Continueremo nei giorni a venire con una seconda consegna alle stesse famiglie per garantire una seconda mascherina.

CRITERI DI DISTRIBUZIONE - La priorità della consegna dovrà rispettare le linee guida condivise tra Comuni ed Enti sovraordinati che vedono assegnatari del dispositivo per primi gli anziani con patologie segnalate dal servizio Assistenza Sociale, successivamente nuclei famigliari con portatori di disabilità e operatori dei servizi commerciali di prima necessità. Per i restanti nuclei famigliari la priorità di consegna seguirà rigorosamante l'ordine alfabetico della via di residenza.

AVVIO DISTRIBUZIONE - Il primo lotto sarà in distribuzione oggi pomeriggio dalle ore 16:30 circa e riprenderà ad ogni successiva consegna del materiel da parte della Regione Veneto e, salvo imprevisti, durerà circa 7 giorni.

NOTE - Le buste saranno depositate nella cassetta della posta. Non avverrà contatto tra chi consgna ed i cittadini . Le mascherine devono essere utilizzate per uscire solo nei casi di stretta necessità come previsto dalle indicazioni correnti.


Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto